Fare-famiglia_Giuseppe_Ursino_blog

Farsi una famiglia

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Cresceva la mia ammirazione per l’eroismo quotidiano di chi deve portare avanti una famiglia. L’impegno per i figli piccoli, le preoccupazioni per i figli grandi, adattarsi alla personalità del coniuge…Una cosa seria!
Abbandonai l’idea di essere stato un’eroe con la mia rinuncia al matrimonio e cominciai a imparare dalle persone sposate cosa vuol dire la generosità messa in atto senza risparmiare il proprio tempo e le proprie energie. Non che vivessi una vita rilassata ma il mio impegno era per così dire “prevedibile”, mentre per una persona sposata sono gli altri a darti il ritmo, senza orari ne previsioni.
Meno male che c’è la grazia di stato: Dio aiuta ciascuno secondo le sue condizioni(Pippo Corigliano)

Potrebbe interessarti:

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

ARTICOLI RECENTI

Affamato di futuro

Nei decenni prima di tangentopoli si governava male, corruzione e mafia erano al top, ma il consenso era lo stesso assicurato da una spesa pubblica