PIL_italia_Giuseppe_Ursino_blog

Grecia e Irlanda in crescita, il Pil italiano resta negativo

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

L’Irlanda nel secondo trimestre 2013 fa un +0,4% del PIL, mentre nell’ultimo trimestre 2012 faceva un -0,6%.

Anche la Grecia dopo 6 anni di durissima crisi per la prima volta nel secondo trimestre 2013 ha un PIL in crescita.

L’Italia, invece, nel secondo trimestre 2013, unica tra i paesi occidentali, continua a precipitare di un altro -0,3% del PIL.

Nel mentre la gente ha fame, le aziende chiudono e i giovani emigrano.

Io mi rifiuto di accettare questo stato di cose. Ci vuole un cambiamento radicale, senza buonismi e sconti a nessuno. Sono sicuro che i giovani sono pronti a fare la loro parte!

Fonte: Ilfattoquotidiano.it

Potrebbe interessarti:

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

ARTICOLI RECENTI

Controvento

Sin dai tempi dell’università ho sempre lavorato per promuovere una grande madrepatria europea ed il miglioramento dei fondamentali della mia Isola: infrastrutture, sistema educativo, burocrazia,

Leggi tutto »