imprenditore-italia_Giuseppe_Ursino_blog

Da cosa si giudica un imprenditore di successo

Condividi questo articolo:

Molti sono più propensi a giudicare il successo degli imprenditori in base alla scala dei  fatturati, piuttosto che in base alla qualità del servizio che rendono all’umanità.

Questa forma di capitalismo può indurre a un materialismo pratico altrettanto pernicioso quanto il materialismo filosofico propugnato dal comunismo.

Si rischia una deriva amorale a cui ci si può opporre accettando di dare con generosità il proprio contributo alla società al di là della stretta convenienza personale.

Come dice Richard Branson “per un imprenditore non cessa la voglia di apprendere, creare, evolversi, gli obiettivi non hanno limiti.”

Ecco, gli imprenditori nel mondo sono una leva strategica del dinamismo di un Paese, sono un assett per l’intera società.

Sono considerati così anche in Italia?

Condividi questo articolo:

ARTICOLI RECENTI

Affamato di futuro

Nei decenni prima di tangentopoli si governava male, corruzione e mafia erano al top, ma il consenso era lo stesso assicurato da una spesa pubblica

Camminare a testa alta

Dai tempi dell’università sono un attivista a favore della giustizia sociale (per i veri deboli che non sono certo gli impiegati pubblici, ma le tante

LINKEDIN