Tiziano-Terzani_Giuseppe_Ursino_blog

La morte

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp

Ogni giorno è una preparazione alla morte, al ritorno dove Dio è e da dove tutti noi veniamo, è un ritorno a casa; la nostra famiglia ed i nostri amici saranno lì ad aspettarci. Bisognerebbe aspettarla con curiosità, vivendo tutto ciò che ci accade in vita come un dono. Se poi arriva quando abbiamo già fatto tutto quello che volevamo fare e non abbiamo più bisogno di tempo, è anche meglio. In Tibet c’è il moribondo e tutti i parenti che piangono. Arriva il lama, li caccia tutti, gli si rivolge e bisbiglia “staccati, non restare attaccato, vai, vai, ora sei libero, vai!” (Tiziano Terzani)

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp

ARTICOLI RECENTI

Affamato di futuro

Nei decenni prima di tangentopoli si governava male, corruzione e mafia erano al top, ma il consenso era lo stesso assicurato da una spesa pubblica

LINKEDIN