La scatola e il suo immenso valore

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

La storia ha inizio tempo fa, quando un uomo punisce sua figlia di 5 anni per la perdita di un oggetto di valore, ed il denaro in quel periodo era poco.

Era il periodo di Natale e la mattina successiva la bambina portò un regalo e disse “Papà, è per te”.

Il padre era visibilmente imbarazzato, ma il suo disagio aumentò quando aprendo la scatola vide che dentro non c’era nulla.

Le disse in modo un po’ brusco: “Non lo sai che quando si fa un regalo, si presuppone che nella scatola ci sia qualcosa?”

La bimba lo guardò dal basso verso l’alto e con le lacrime agli occhi disse: “Papà, non è vuoto. Ho messo dentro tanti baci fino a riempirlo.”

Il padre preso in contropiede si abbassò e l’abbracciò scusandosi.

Passò del tempo e una disgrazia portò via la bambina.

Per tutto il resto della sua vita, il padre tenne sempre la scatola vicino al suo letto e quando si sentiva scoraggiato o in difficoltà, apriva la scatola e tirava fuori un bacio immaginario, ricordando l’amore che la bambina ci aveva messo dentro.

Potrebbe interessarti:

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

ARTICOLI RECENTI

Affamato di futuro

Nei decenni prima di tangentopoli si governava male, corruzione e mafia erano al top, ma il consenso era lo stesso assicurato da una spesa pubblica