consumatore_Giuseppe_Ursino_blog

La sconfitta italiana del cittadino consumatore

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

In Italia la politica, con la scusa di proteggere i deboli, ha ridotto la concorrenza e sussidiato imprese poco competitive per evitare i licenziamenti. Tutto ciò ha favorito le lobby di imprese e sindacati a tutto svantaggio del cittadino consumatore, costretto a pagare molto per aver in contraccambio poco.

Inoltre, la mancanza di concorrenza ha fatto che sì che i privilegi della classe dirigente sono rimasti intatti, creando urticanti rendite di posizione, oggi inaccettabili.

Potrebbe interessarti:

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

ARTICOLI RECENTI

Controvento

Sin dai tempi dell’università ho sempre lavorato per promuovere una grande madrepatria europea ed il miglioramento dei fondamentali della mia Isola: infrastrutture, sistema educativo, burocrazia,

Leggi tutto »