L’estrema povertà invisibile degli italiani

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Una ricerca internazionale recente ha certificato che circa 2 milioni di italiani sono analfabeti, a rischio analfabetismo ci sono il 33% degli italiani. Inoltre, ben il 71% dell’intero popolo è sotto il livello di mediocrità e solo il 20% ha la sufficienza. E di questi ultimi, solo una piccola percentuale sta nella fascia alta.

Difatti, ad esempio, solo 4 milioni di italiani sono lettori abituali di libri.

E questo è il problema dei problemi, perché un Paese si giudica dai suoi cittadini, la sua ricchezza invisibile (importante tanto quella visibile) è data dal suo spessore culturale, che è quello che fa la differenza tra le nazioni!

Lo sviluppo non si basa solo sulle élite, ma sui grandi numeri, che creano consenso elettorale e massa critica in economia.

Gli italiani che vorrebbero cambiare l’Italia, che vorrebbero renderla grande ed ammirata in tutto il mondo, sono prigionieri degli stessi italiani, di quella stragrande maggioranza che vive nella sua “bolla”.

Potrebbe interessarti:

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

ARTICOLI RECENTI

Controvento

Sin dai tempi dell’università ho sempre lavorato per promuovere una grande madrepatria europea ed il miglioramento dei fondamentali della mia Isola: infrastrutture, sistema educativo, burocrazia,

Leggi tutto »