fuga-italia_impegno_Giuseppe_Ursino_blog

Niente fuga ma impegno

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp

Se chi è ancora capace di indignarsi decidesse di astenersi, alle elezioni voterebbero solo prezzolati e manipolati e si avvantaggerebbe il peggio. L’astensione rinforzerebbe solo la malapolitica, sarebbe una controproducente fuga dalla realtà, perché in ogni caso una collettività non può prescindere da una classe politica. L’unica soluzione con un senso è investire del proprio tempo per scegliere bene e promuovere candidati onesti e preparati. L’Italia si sta decomponendo in un declino senza fine e un minimo di “impegno” per ogni cittadino diventa un dovere morale.

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp

ARTICOLI RECENTI

Affamato di futuro

Nei decenni prima di tangentopoli si governava male, corruzione e mafia erano al top, ma il consenso era lo stesso assicurato da una spesa pubblica

LINKEDIN