Trattativa tra Stato e Cosa nostra

Con il Maxiprocesso conclusosi nel 1987 finisce l’invincibilità dei mafiosi. Per la prima volta non vengono scagionati per insufficienza di prove, ma condannati in massa. E’ la fine di un’epoca durata quarant’anni e cominciata con l’inizio della Repubblica italiana. Allora… Continua a leggere

Le foto di famiglia di Salvo Lima

Salvo_Lima_Giuseppe_Ursino_blog
In Sicilia molti sono diventati “politici”  o “delinquenti” perchè avevano l’indole e le capacità degli arrampicatori sociali e, in un contesto sottosviluppato come quello siciliano, non ravvisavano alcuna alternativa. Lima è stato un uomo che partendo da niente é diventato… Continua a leggere

La condanna esistenziale del boss mafioso

FILE-In-this-Tuesday-April-11-2006-file-photo-Mafia-boss-Bernardo-Provenzano-is-escorted-by-hooded-police-officers-as-he-enters-a-Police-building-in-downtown-Palermo-Italy.-AP-PhotoLuca-Bruno-File_Giuseppe_Ursino_blog
Molti uomini d’onore fanno tanti figli soprattutto per farsi temere dagli altri mafiosi, per accrescere la forza del loro clan. Anche quando ricchissimi, vivono come dei cani nella paura di essere uccisi da un momento all’altro. Alcuni di loro credono… Continua a leggere

Mori e la mafia

Mori-mafia_Giuseppe_Ursino_blog
Mori aveva intuito le radici hobbesiane del potere mafioso, il suo fondamento nella paura, e ne aveva paradossalmente invertito il significato: “se i siciliani hanno paura dei mafiosi, li convincerò che io sono il mafioso più forte di tutti”. Ma… Continua a leggere

Mafia e sviluppo

Giovanni_Falcone_Giuseppe_Ursino_blog
Senza la repressione non si ricostituiranno le condizioni per un ordinato sviluppo. Occorre sbarazzarsi una volta per tutte delle equivoche teorie della mafia figlia del sottosviluppo, quando in realtà essa rappresenta la sintesi di tutte le forme di illecito sfruttamento… Continua a leggere