Expo_2015_milano_Giuseppe_Ursino_blog

Expo 2015, in futuro non puntare su Milano

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Sono un ragazzo cresciuto e in tutti questi anni hanno cercato di convincermi, i quotidiani nazionali e i frequentatori dei talk show televisivi, che Milano è il centro dell’economia italiana, per cui è naturale che la politica del Belpaese continui sempre ad investire senza indugio sul capoluogo lombardo, perché lì ci stanno le migliori aziende, perché lì la mentalità è meritocratica e competitiva ed è difatti quella l’aspirata meta dei giovani migliori che vogliono far carriera.

Le mie non poche esperienze come uomo e come imprenditore con i “milanesi” mi hanno convinto, invece, che lì ci stanno anche tante persone che puntano solo a vendere al meglio la propria immagine, che vivono di rendita di posizione geografica, ma che di sostanza ne hanno poca.

I personaggi che nel tempo si sono occupati di Expo 2015, difatti, per immagine esterna non erano secondi a nessuno e però oggi il disastro è sotto gli occhi del mondo.

Per le prossime scommesse internazionali dell’Italia, a noi del Sud non parlate più della “vera capitale italiana”, ci sembrerà ridicolo ed autoreferenziale. È l’ora di iniziare un cammino verso l’equità nella spesa pubblica, nelle infrastrutture e nelle chances di crescita dei territori.

Fonte: ilfattoquotidiano.it

Potrebbe interessarti:

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

ARTICOLI RECENTI

Controvento

Sin dai tempi dell’università ho sempre lavorato per promuovere una grande madrepatria europea ed il miglioramento dei fondamentali della mia Isola: infrastrutture, sistema educativo, burocrazia,

Leggi tutto »