giovani_lavoro_italia_INPS_Giuseppe_Ursino_blog

Basta col fottere i giovani

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp

Nel 2014 il disavanzo dell’INPS  è stato di 6 miliardi di euro per i dipendenti degli enti locali e di altri 6 miliardi per gli artigiani.
L’INPS ha poi avuto un avanzo di 8 miliardi dalle collaborazioni a progetto che sono appannaggio dei giovani.

Perché i giovani accettano quest’ingiustizia da sindacati e partiti politici?
Perché i contributi dei giovani devono servire a pagare pensioni che nel 12,2% dei beneficiari sono tra 2.000 e 3.000 euro e nel 4,6% vanno da 3.000 euro in su?

E’ tutta gente che ha versato contributi tra il 25% e il 35% in meno rispetto alla pensione percepita. Non stanno rubando quest’enorme massa di denaro ai giovani?

E quando politici e sindacalisti con pretenziosa arroganza continuano a difendere quest’ingiustizia, è mai possibile che non ci sia un’organizzazione che difenda gli interessi dei giovani da questa mentalità parassitaria delle vecchie generazioni?

Fonte: Repubblica.it

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su google
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp

ARTICOLI RECENTI

Affamato di futuro

Nei decenni prima di tangentopoli si governava male, corruzione e mafia erano al top, ma il consenso era lo stesso assicurato da una spesa pubblica

LINKEDIN