togliatti_Giuseppe_Ursino_blog

Il fantasma di Togliatti divide il Pd

Condividi questo articolo:

Il fantasma di Togliatti divide il Pd. Parisi: “Il partito ‘aperto a tutti’ è finito”.
Con lo sfacelo della seconda repubblica vengono alla luce lo sfacelo del PCI-PDS-DS-PD, perchè i generali e l´esercito sono sempre gli stessi da 20 anni, provano a confondere l´opinione pubblica cambiando logo e ragione sociale, ma i personaggi, le masse sostenitrici (impiegati pubblici soprattutto) non cambiano. Le poche novità nella loro classe dirigente sono personcine cooptate, inventate dal nulla, magari perchè figlie di un ex dirigente del pci. Matteo Renzi prova a sbrogliare la matassa, ma quella è gente tifosa, ideologizzata ed a volte anche imtollerante. Insomma, non la sposta, è una partita persa in partenza. Viene fuori anche lo sfacelo del pentapartito della prima repubblica, quello che negli anni ´80 ha rovinato l´Italia con ladrocinii e un debito pubblico immenso, che si fuse in FI. Le seconde fila dell´allora ceto politico diventarono tutti soldatini in pugno ad un unico leader maximo. I risultati sono sotto gli occhi di tutti. Al Sud la situazione è stata anche ridicola, avevamo camerieri che raccoglievano voti e li portavano in dono all´asse Bossi – Tremonti – Berlusconi, che tra malcelato razzismo e tanta disinformazione hanno massacrato il Meridione rendendolo sempre più povero e marginale. Ebbene, siamo adesso nel 2012, è possibile ancora discutere se votare tra queste due cariatidi del passato? Tra un´ideologia fallita di 100 anni fa e il partito dell´arca di Noè che salvò il ceto politico del pentapartito?  Il mondo è totalmente cambiato, la sfida della sopravvivenza del nostro benessere è davvero dura, secondo te è possibile vincerla continuando a guidare con lo sguardo fisso nello specchietto retrovisore?

Fonte: Ilfattoquotidiano.it


Condividi questo articolo: