Categoria: Impresa

Le imprese italiane, per aver più chance in un mondo sempre più competitivo, devono aprirsi alla digital transformation ed all’internazionalizzazione, quindi devono dar maggior spazio ai nativi digitali e a chi ha una conoscenza eccellente delle lingue straniere. E per creare un ecosistema aziendale performante, la linearità e la meritocrazia devono diventare un must a cui non sottrarsi.

Un altro dei problemi cruciali è conseguenza di un mercato del lavoro rigido e con poche opportunità: troppi italiani finiscono per fare un lavoro che non amano e per cui non sono tagliati, con un’inevitabile ricaduta nella qualità scadente di tante prestazioni lavorative.

Ecco perché, in JO Group, considero un’attività non delegabile ai miei collaboratori la selezione delle risorse umane e il loro coinvolgimento mentale nelle dinamiche aziendali.

Fare impresa oggi in Italia è un atto di coraggio e non è certo un dato di cui andar orgogliosi. Vuol dire, quindi, che il Paese dovrebbe porsi certe domande ed accettare un rapporto meno difficile con la modernità e più critico verso quell’intramontabile statalismo italico che ha creato e continua a creare ingiustizia sociale e clientelismo

crisi_italia_Inps_Giuseppe_Ursino_blog
Impresa

Il disastro italiano è figlio della rimozione della realtà

La mentalitá statalista della politica italiana che avviluppa il fanatismo di sinistra (SEL), la sinistra di governo (PD) ed anche il centro-destra non ha nessuna efficace risposta alla crisi, perché la loro ricetta (Stato dirigista, pubblica amministrazione enorme e alta tassazione per compensarne i costi) é già da molti decenni pienamente applicata dalle nostre istituzioni e i risultati sono quelli che vediamo.

Continua la lettura »

ARTICOLI RECENTI

Controvento

Sin dai tempi dell’università ho sempre lavorato per promuovere una grande madrepatria europea ed il miglioramento dei fondamentali della mia Isola: infrastrutture, sistema educativo, burocrazia,

Leggi tutto »