L’applauso popolare

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Quando riflettiamo che abbiamo avvelenato Socrate, crocifisso Gesù e bruciata viva Giovanna D’Arco fra l’applauso popolare, unicamente perché, dopo un processo, abbiamo deciso che erano troppo criminali per permettere loro di vivere, non possiamo erigerci a giudici di ciò che costituisce bontà, né avere per essa una sincera ammirazione.

Potrebbe interessarti:

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

ARTICOLI RECENTI

Affamato di futuro

Nei decenni prima di tangentopoli si governava male, corruzione e mafia erano al top, ma il consenso era lo stesso assicurato da una spesa pubblica clientelare che accontentava tutte le fasce

Leggi tutto »