Muore dopo 9 ore di attesa in ospedale

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Può succedere ad ognuno di noi. La sanità italiana, soprattutto al Sud, da decenni è in mano ai politici, col risultato di essere costosissima e piena di incapaci raccomandati che fanno di noi carne da macello.

In questo caso ci lascia la pelle un ragazzo di 32 anni perché i medici non si accorgono che gli si era lesionata l’arteria femorale e rimane parcheggiato in sala d’attesa al pronto soccorso.

Io non riesco a rimanere indifferente.

Viviamo in un sistema marcio che va resettato dalle fondamenta.

E dire che io sono un moderato e considero l’equilibrio una grande virtù. Ma qui rimanere silenti e inattivi significa essere conniventi. Chissà quanti di questi casi ci sono in giro e non se ne sa niente.

Nessuna tolleranza per chi ci ha portato a questo degrado.

Fonte: IlFattoQuotidiano.it

Potrebbe interessarti:

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

ARTICOLI RECENTI

Controvento

Sin dai tempi dell’università ho sempre lavorato per promuovere una grande madrepatria europea ed il miglioramento dei fondamentali della mia Isola: infrastrutture, sistema educativo, burocrazia,

Leggi tutto »