Muore dopo 9 ore di attesa in ospedale

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Può succedere ad ognuno di noi. La sanità italiana, soprattutto al Sud, da decenni è in mano ai politici, col risultato di essere costosissima e piena di incapaci raccomandati che fanno di noi carne da macello.

In questo caso ci lascia la pelle un ragazzo di 32 anni perché i medici non si accorgono che gli si era lesionata l’arteria femorale e rimane parcheggiato in sala d’attesa al pronto soccorso.

[Tweet “Viviamo in un sistema marcio che va resettato dalle fondamenta. “]

Io non riesco a rimanere indifferente.

Viviamo in un sistema marcio che va resettato dalle fondamenta.

E dire che io sono un moderato e considero l’equilibrio una grande virtù. Ma qui rimanere silenti e inattivi significa essere conniventi. Chissà quanti di questi casi ci sono in giro e non se ne sa niente.

Nessuna tolleranza per chi ci ha portato a questo degrado.

Fonte: IlFattoQuotidiano.it

Potrebbe interessarti:

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

ARTICOLI RECENTI

Affamato di futuro

Nei decenni prima di tangentopoli si governava male, corruzione e mafia erano al top, ma il consenso era lo stesso assicurato da una spesa pubblica