Non è tutto oro quello che luccica

Condividi questo articolo:

Mi fa specie il caso di un giovane vicequestore, persona considerata da tutti quelli che lo conoscono perbene, coraggiosa ed amante del suo lavoro, che, in un contesto kafkiano come il nostro, viene posto agli arresti domiciliari, perché indagato di rivelazione di segreti d’ufficio e favoreggiamento personale nei confronti di due poliziotti indagati per peculato, perché avrebbero venduto i paraurti di 33 vetture poste sotto sequestro per ricavarne benefici pecuniari.

Con tutte le miserie che accadono ogni giorno in Sicilia che si vada così pesantemente contro questo vicequestore fa sorgere forti dubbi.

Ed allora al capo dei Ros condannato a 14 anni in primo grado per traffico internazionale di droga ed ancora tranquillamente al suo posto, uno dei più delicati d’Italia, cosa si dovrebbe fare?

Dopo pochi giorni è stato ovviamente liberato, ma immagino il dramma umano subito.

Che abbiano provato a distruggerlo perché dava fastidio?

Spesso che quel appare a prima vista va ponderato bene per evitare di essere manipolati.


Condividi questo articolo: