industria-italia_relazioni_industriali_Giuseppe_Ursino_blog

Occorre far saltare relazioni industriali

Condividi questo articolo:

In Italia i settori manifatturieri da decenni attirano la protezione dello Stato che cerca di compensare le aziende dalle inefficienze del sistema italiano, a partire dalla rigidità del mondo del lavoro connesse a relazioni industriali rimaste alle logiche degli anni ’70, mentre il mondo è completamento cambiato.

Questo ha comportato un certo dirigismo che frena il fisiologico reinventarsi del mondo imprenditoriale per competere nella globalizzazione e nello sviluppo tecnologico. Un po’ quel che succedeva in Unione Sovietica, che difatti poi è implosa.

Anche la Germania, che per impostazione culturale non è certo gli USA, ha da tempo abbandonato la trattativa nazionale sul costo del lavoro a favore delle trattative aziendali. Adesso, pare che finalmente ci arriveremo anche noi, ma fin quando non sarà fatto non ci crederò, perchè quella classe dirigente è troppo inadeguata.

Altra aberrante conseguenza contro ogni logica meritocratica è che questa protezione statale ha bloccato la capacità delle imprese di scegliersi i migliori leader per poter cavalcare i cambiamenti, creando ulteriori ricadute negative nei sistemi valoriali del mondo imprenditoriale.

 


Condividi questo articolo: