conversione_potere_Giuseppe_Ursino_blog

Principio di non conversione

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp

La sfida delle democrazie moderne è basata sul frazionamento dei poteri, sul principio di non conversione, per impedire lo scambio tra poteri istituzionali, per cui il ricco condiziona il politico e il magistrato, il magistrato si fa politico e il politico influenza il magistrato.

L’orizzonte ideale è rendere sempre meno monetizzabile il potere del singolo uomo delle istituzioni.

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp

ARTICOLI RECENTI

Affamato di futuro

Nei decenni prima di tangentopoli si governava male, corruzione e mafia erano al top, ma il consenso era lo stesso assicurato da una spesa pubblica

LINKEDIN