Le ali della libertà: evento del “Tavolo per le imprese” sull’aeroporto di Catania

Condividi questo articolo:

Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

La mancata attenzione ad un sano e veloce sviluppo dell’aeroporto Vincenzo Bellini Catania – Fontanarossa, in passato gestito come un carrozzone clientelare dalla malapolitica locale, è un grosso problema sia per Catania che per l’intera Sicilia, dato che l’aeroporto serve sette provincie su nove, la Sicilia è un’isola localizzata nell’estremo sud d’Europa lontana quindi dalle grandi città e l’Isola vorrebbe far del turismo la sua più importante industria.
È per questo che “Il Tavolo per le imprese“, l’aggregazione apartitica di illuminati imprenditori catanesi da me promossa e coordinata quale “facilitatore”, ha deciso di accendere i fari dell’attenzione generale su questa essenziale infrastruttura logistica.
Ha quindi organizzato l’evento “Le ali della libertà” al Palazzo delle Scienze di Catania ed ha invitato a far il punto l’AD della SAC Spa, la società che gestisce l’aeroporto Vincenzo Bellini Catania – Fontanarossa. Dietro le forti e pubbliche esortazioni manifestate nel corso dell’evento, seppur fino a quel momento la SAC Spa era contraria all’apertura dell’aeroporto di Catania alle low cost, nelle settimane successive verrà cambiata la direzione strategica della governance aeroportuale e finalmente si darà spazio alle low cost.
Quindi “Il Tavolo per le imprese” ha giocato un efficace ruolo di opinion maker, di lobbying nel senso più nobile del termine e di “grimaldello” per aprire l’aeroporto Vincenzo Bellini Catania – Fontanarossa alle low cost. L’intervista è per il TG della REI TV.

 

Se vuoi metterti in contatto con Giuseppe Ursino questo è il suo profilo Linkedin

Clicca qui

Potrebbe interessarti:

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

ARTICOLI RECENTI